natale... anche le notizie sono più buone!

Notizie, mercatino e varie

natale... anche le notizie sono più buone!

Messaggioda se » mer 22 dic 2004, 19:04

microsoft dovrà documentare i protocolli di interscambio dati

Il Giudice Bo Versterdorf ha accolto le tesi portate in aula da Samba Team e Free Software Foundation Europe, giudicando quelle di Microsoft poco convincenti.La competenza tecnica e legale apportata da Samba Team e FSFE ha consentito alla decisione della Commissione Europea di resistere all'assalto degli studi legali più prestigiosi d'Europa. La comunità del software libero rappresentata in aula dall'avvocato Carlo Piana ha continuato a difendere i consumatori europei e gli interessi di quelle imprese che sul software libero basano i propri affari [...] «Diversamente da notizie diffuse sulla stampa, la Microsoft non dovrà rivelare il codice sorgente di Windows, ma semplicemente documentare i protocolli, cioè il linguaggio di comunicazione usato per parlare con altri computer, per consentire l'interoperabilità. Siamo convinti che questa sentenza stimolerà il mercato senza danneggiare nessuno e che al contrario rappresenti un'opportunità per competere su qualità di codice e di servizio rispettando l'interoperabilità» aggiunge Carlo Piana. FONTE: FSFE


nel frattempo la corte europea conferma le sezioni a microsoft

LUSSEMBUGO - La Corte europea di prima istanza ha confermato le sanzioni decise dalla commissione Ue nei confronti del colosso del software Microsoft, respingendo la richiesta della società di sospendere le decisioni Ue. Lo rivela un documento della Corte ottenuto dall'agenzia Reuters e lo confermano fonti vicine a Microsoft. MULTA - La commissione nel marzo scorso aveva condannato la Microsoft al pagamento di una multa record per abuso di posizione dominante. La Microsoft si era appellata contro questa decisione presso la Corte europea di prima istanza. Nel documento ottenuto da Reuters la Corte respinge però il ricorso: «Le prove presentate da Microsoft non sono sufficienti a mostrare che l'applicazione delle richieste della commissione possano causare seri ed irreparabili danni». La sentenza della Corte ha importanti conseguenze per Microsoft, visto che obbliga l'azienda a divulgare alcuni dettagli dei suoi software e a produrre una versione di Windows senza Media player, il programma per i contenuti multimediali incorporato nel sistema operativo. CONTROMISURE - Microsoft ha già annunciato di voler accogliere - almeno in parte - le richieste dell'Ue: il capo dell'ufficio legale del colosso informatico Usa, Brad Smith, ha detto che una versione di Windows priva del software audiovisivo Media Player sarà disponibile per i principali produttori di computer a gennaio, e per i clienti a marzo. Smith ha aggiunto che Microsoft non ha ancora deciso se appellarsi contro l'ordine della Corte di prima istanza Ue, che ha riconfermato oggi le sanzioni disposte dalla Commissione europea respingando un ricorso del gruppo di Bill Gates, che chiedeva il congelamento delle sanzioni in attesa di una sentenza di merito che arriverà tra molti anni. Microsoft può comunque fare ricorso. FONTE: corriere.it


mentre grazie alla posizione contraria della polonia l'approvazione della normativa europea sui brevetti software è saltata (e rimandata al 2005):

The Software Patent Directive has been withdrawn from the Agenda of the Agricultural Council. Poland's minister Marcinski requested it firmly at the beginning of the meeting. The Commissioner expressed regret, but the A-item has been deleted and will not be decided this year. FONTE: http://kwiki.ffii.org/Cons041221En


se vi va, c'è da firmare una cosa... http://thankpoland.info
se
 
Messaggi: 1509
Iscritto il: gio 26 feb 2004, 14:53
Località: somewhere over the rainbow

Torna a Free forum

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron